5 modi per migliorare la tua leadership

5 MODI PER MIGLIORARE LA TUA LEADERSHIP

Sei il capo della tua azienda o del tuo team e le tue persone hanno messo in atto un lavoro che ha ottenuto i risultati pianificati nel trimestre; nonostante ciò, hai notato uno stato di bassa motivazione del tuo team. Cosa fai? La prima cosa che potresti fare è una riunione con i tuoi migliori collaboratori per parlare con loro. Ma anche se vedi che i risultati sono in linea con gli obiettivi, cosa sarà necessario fare e quali capacità di Leadership dovranno essere messe in campo per non abbattere la proattività e lo spirito delle persone nel lungo termine?

Oppure prova a vedere questo secondo scenario in cui il tuo team fa molta fatica a raggiungere gli obiettivi che gli sono stati dati e tu fai sempre più fatica a gestire la situazione, accumulando frustrazione e una certa rabbia, e i meeting con le tue persone arrivanp sempre ad avere una certa tensione per i toni e le risposte che ricevi. Cosa può accadere in questo secondo caso e quali capacità avresti bisogno nella tua leadership per farne fronte?

Per comprendere davvero la leadership, la prima conversazione che dovresti avere è quella con te stesso.

 

In qualità di leader devi guardare dentro di te e concentrarti sulle tue abilità che hai e sulle tue carenze.

Lo sviluppo di capacità di leadership è una delle mosse più potenti che puoi fare per trasformare la tua vita professionale e personale. È un processo di potenziamento per sfruttare i tuoi talenti naturali e per ispirare gli altri. Mentre lavori allo sviluppo di capacità di leadership diventi più in sintonia con i tuoi punti di forza e di debolezza, il che crea consapevolezza di sé e capacità di relazionarsi con gli altri.

 

Negli ultimi anni insieme al mio Team abbiamo affiancato migliaia di Manager, Imprenditori e CEO insieme spesso anche ai loro team, per supportarli nello sviluppo delle competenze soft di leadership.

 Ci sono molti modi per utilizzare delle conversazioni e un dialogo più strategico come leader.


COSA SONO LE COMPETENZE DI LEADERSHIP? 

Ci sono numerosi studi e modelli a disposizione sulla leadership riguardo al suo impatto e della sua importanza da ben oltre 70 anni.La definizione che accumuna in tutti i modelli di leadership si concentra sulla capacità di ispirare e influenzare le persone per raggiungere un obiettivo condiviso e in modo organizzato e ben definito. Sono ancora in molti a pensare che doti di leadership siano prevalentemente innate, ma non è così. Le competenze di leadership si possono sviluppare e imparare attraverso dei modelli ben collaudati, una serie di comportamenti che producono sempre un impatto sulle persone, e questi modelli vengono utilizzate dalla maggior parte delle aziende di successo. 

Ricordo nel 2008 quando ho accompagnato alcuni Team per del Coaching,  in quel periodo Google aveva lanciato Project Oxygen, un’attenta ricerca interna in modo ben precisa e capillare per comprendere quali siano i requisiti di un management capace di coniugare risultati operativi e soddisfazione dei dipendenti.

Ulteriormente migliorato 10 anni dopo lo studio come potete vedere nel link sopra, ha prodotto risultati impattanti e costanti sulle persone e il business: in cima all’elenco, interazione, ascolto attivo, trasformazione del talento. Stiamo parlando di alcune delle competenze di un leader & Coach.  Infatti un buon Manager sa usare nello stesso tempo capacità di leadership – coaching – mentoring.

Infatti, il programma dei 3 cappelli del  Manager – Leader – Coach, che in SBC abbiamo sviluppato anni fa, porta sempre grandi vantaggi misurabili nei Team e nei risultati del business.

 

PERCHE’ SONO COSI’ IMPORTANTI LE CAPACITA’ DI LEADERSHIP? 

Oggi più che mai le capacità di leadership sono importanti in qualsiasi organizzazione in quanto aiutano i team e la capacità di svolgere i compiti in modo efficiente e con maggiore proattività.  Poiché ci sono diversi stili di leadership, oltre alle nostre caratteristiche personali, il tuo set di abilità di leadership può essere molto diverso da quello del tuo socio, del tuo collega o e tuo del capo.

 

Potresti dimostrare capacità di leadership “morbide” come pazienza, empatia e ascolto profondo mentre il tuo collega dimostra punti di forza nell’assunzione di rischi e nel processo decisionale. Qualunque siano i tuoi punti di forza naturali, lo sviluppo di capacità di leadership in linea con tali attitudini è il tuo biglietto per una maggiore efficacia sul tuo lavoro, il tuo carisma e la tua vita.

 

SI PUO’ MISURARE L’IMPATTO DELLA LEADERSHIP SUL BUSINESS E SULLE PERSONE?

L’acquisizione di queste competenze, spiega uno studio dell’università di Harvard , è sempre un investimento che nel lungo periodo può rivelarsi una soluzione vincente per le persone e per l’azienda.

I risultati si possono misurare oltre ai tradizionali indicatori di performance di un manager e dei suoi collaboratori e oltre alle valutazioni delle competenze soft, sempre più importanti nel business e il clima aziendale di oggi. Se, invece, voglio misurare il fatturato, o la customer experience, ecc., allora userò come KPI il ritorno sugli investimenti (ROI). Ancora, se voglio fare un’analisi del clima aziendale, che ha sempre una media alta sull’impatto nel Business,  userò come metrica il Return on Equity. Quello che voglio dirti in modo semplice è che anche la leadership è misurabile e ci sono numerosi case studies che abbiamo a disposizione su quanto impatti il business, le relazioni, il rapporto con i clienti, e quanto riesca a trattenere i talenti e quanto le persone diano il meglio di sé in azienda.

 

QUAL È IL MIO STILE DI LEADERSHIP?

Comprendere il tuo stile di leadership apre le porte alla costruzione di capacità manageriali in armonia con la tua vera natura. Qui di seguito ci sono alcuni stili visibile attraverso comportamenti che mettiamo in atto come Leader:

  • Leader Visionario
  • Leader Coach
  • Leader Democratico 
  • Leader Sociale o Affiliativo 
  • Leader delle Performance
  • Leader Autoritario

In ognuno di questi 6 stili ci sono vantaggi e svantaggi e per ciò dobbiamo essere flessibili e saperli utilizzare in base all’esigenza di un progetto, di una situazione aziendale specifica, e applicarli nel momento giusto. E’ per questo che dico che è una competenza da non sottovalutare e a cui dedicare del tempo per conoscerla, studiarla e applicarla. Con l’idea di dove rientri in queste categorie, sei meglio attrezzato per sviluppare le tue capacità di leadership.

Dove pensi innanzitutto di collocarti in questi 6 stili diversi? Per qualcuno non è semplice collocarsi, ma se dovessi fare uno dei nostri programmi sul Manager-Leader-Coach, posso garantirti che scopriresti un mondo, ma soprattutto ti darebbe un grande vantaggio competitivo e un valore aggiunto per guidare, ispirare al meglio le persone e accelerare il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

 

LE 5 CARATTERISTICHE FONDAMENTALI DEL LEADER

La leadership, come ho detto più volte, non è un tratto innato della personalità, ma è una vera e propria competenza che si può apprendere. È stato condotto uno studio scientifico, a cui ho partecipato personalmente, che ha portato a stabilire quali sono le competenze specifiche che bisogna sviluppare per accrescere la propria leadership. Inoltre, sapete che, come Coach, ho affiancato numerosi Imprenditori, Manager, Dirigenti e Ceo, aiutandoli a implementare questa competenza da cui non si può prescindere quando si occupano determinati ruoli.

Tuttavia, voglio parlarvi delle 5 caratteristiche che ritengo fondamentali per essere considerati dei leader. 

L’apprendimento, soprattutto quando si parla di leadership, è basato anche sull’osservazione e sull’imitazione: ecco perché è interessante capire quali sono i tratti comuni nelle persone dotate di leadership in modo da poter analizzare i comportamenti che ne derivano.

 

IL LEADER HA FIDUCIA IN SE STESSO E CREA FIDUCIA NEGLI ALTRI

Perché è importante la fiducia? La fiducia è un atteggiamento che suscita sentimenti di sicurezza e tranquillità verso se stessi e verso gli altri.

La fiducia comporta la capacità di dare una valutazione oggettiva della realtà, senza sopravvalutare o sottovalutare le situazioni, di attribuire il giusto peso e quindi di commisurare le energie e le forze per far fronte a qualsiasi evento.

La fiducia richiede agilità mentale per orientarsi sempre verso la ricerca di una soluzione e questo ha un riscontro, sia nella presa di decisioni, sia nel linguaggio non verbale. Dunque, non solo le azioni, ma anche l’espressione del corpo trasmette un forte senso di sicurezza nelle persone con cui un leader si rapporta.

Questo tratto distintivo comporta la capacità di affrontare circostanze di difficoltà o di sfida con un atteggiamento concreto e realistico, cercando soluzioni e strategie, senza scoraggiarsi.

La fiducia può essere una forza propulsiva che ci induce a non paralizzarci, a non arrenderci, mantenendoci fermi e risoluti anche davanti alle insidie. Questo crea, dentro di sé, ma anche nelle altre persone, un senso di rassicurazione e motivazione.

 

IL LEADER È FOCALIZZATO

Al focus si associano gli obiettivi da raggiungere, la pianificazione e le strategie da seguire. Saper mantenere il focus diventa una leva fondamentale per evitare le distrazioni e creare un ambiente proattivo nei confronti dei traguardi prefissati.

Il leader non solo ha la capacità di rimanere focalizzato sui suoi obiettivi, ma è anche in grado di instillare questa capacità negli altri: questo atteggiamento crea un forte senso di sicurezza e, mantenendo alto il livello di dopamina, aumenta la concentrazione, la perseveranza e la resilienza delle persone.

 

IL LEADER DIMOSTRA ONESTA’ INTELLETTUALE E CREA UN AMBIENTE COERENTE

La coerenza, ma soprattutto, l’onestà fanno del leader un vero e proprio punto di riferimento.

Un comportamento consono con i propri ideali e con il proprio codice etico consente la creazione di forti vincoli con gli altri.

La parola onestà deriva dal latino ed è connessa con il termine honos, ovvero, onore. L’onore rappresenta la dignità personale, non solo in senso di reputazione, ma in modo particolare di correttezza nei confronti di se stessi.

La dignità è quanto di più pregiato abbiamo, per cui un leader onesto e coerente diventa credibile e le sue parole e azioni diventano un vero e proprio riferimento.

 

IL LEADER È DECISO E SA PRENDERE DECISIONI

Un leader ha la capacità di prendere decisioni, soprattutto nei momenti critici o quando un gruppo di persone non trova un accordo per vari motivi: per paura, diffidenza, scarsa consapevolezza dei problemi, etc.

Essere in grado di decidere segna il limite tra l’affrontare una determinata sfida o situazione e andare avanti e il soccombere sotto il peso delle difficoltà, del timore, dell’apatia.

Tuttavia, prendere decisioni non è un compito semplice: un vero leader opta sempre per la soluzione corretta, non per quella semplice. Il leader, consapevole della correttezza della sua decisione, sosterrà dunque il suo gruppo durante tutto il processo con positività e fiducia.

 

IL LEADER È ISPIRATO E SA ISPIRARE

Ho potuto osservare in questi anni che le persone agiscono quando sono scosse da grandi difficoltà oppure se vengono stimolate da qualcuno dotato di una forza trascinante, che ha una visione chiara e, soprattutto, che ha la capacità di comunicarla.

Indipendentemente dagli ideali o dagli obiettivi personali o collettivi, è l’avere uno scopo chiaro e definito che fa del leader una fonte di ispirazione per il suo gruppo. Ispirazione che, a sua volta, si trasforma in un sentirsi guidati, orientati, rafforzando il senso di appartenenza a una comunità, a un gruppo, a un’Organizzazione.

Ispirare gli altri è una qualità, ma anche una grande responsabilità: un leader infatti ha un’enorme sfera di influenza potete capire perchè un leader deve dimostrare sempre coerenza tra il suo pensiero e le sue azioni.

 

Quello che voglio dirvi è che non basta avere le caratteristiche di un leader per essere un leader: occorre saperle trasmettere, bisogna saperle comunicare nel modo giusto. Non basta che le persone ti “obbediscano”, un vero leader non genera seguaci ma genera altri leader perché, attraverso l’imitazione, l’abitudine, la coerenza, le persone apprendono uno stile di leadership.

Il leader è una persona in grado di entrare in sintonia con le persone con cui si rapporta, di percepire e identificare i loro punti di forza e di debolezza, di indurle a scegliere una direzione precisa nella loro vita, diventando un modello da cui trarre ispirazione per la propria realizzazione.

Un vero leader non usa il mantra: “sono fatto così” bensì “posso sviluppare una Mentalità di crescita e vincente.”

 

Mi auguro che questo articolo ti sia stato utile. Condividilo con il tuo Team, i tuoi partner nel business o i tuoi amici.

 

Aiutaci a diffondere la cultura della leadership nel mondo.

 

Giovanni Porreca